Breaking News
img-ok
Home / Cover Articles / Con orgoglio i torinesi tornano al Salone dell’Automobile in città. Casa di Carità con un piede nelle novità.

Con orgoglio i torinesi tornano al Salone dell’Automobile in città. Casa di Carità con un piede nelle novità.

Il lungo Po accoglie, in una continuità d’amore, le vetture che fanno tendenza
MODEL 5 GENESI, l’automobile progettata e costruita da un’unione di due aziende, la SM di Orbassano e la MADESTUDIO di Milano sarà tra le novità importanti del Salone al Parco del Valentino dall’8 al 12 giugno 2016.

Madrina di questa avveniristica vettura? Casa di Carità Arti e Mestieri. Lo ammette con un filo di commozione Aldo Bottale, prima studente, oggi docente e coordinatore progetti: “abbiamo creato un dialogo tra queste belle società e predisposto un corso per 15 studenti. Veniamo citati in ogni occasione come storica istituzione didattica piemontese che ha formato migliaia di giovani e proprio per il settore auto batte sempre il nostro cuore”.

La sinergia tra Torino e le automobili ha radici lontane, che affondano nel know-how dei Carrozzieri e dei Designer auto motive. A Casa di Carità Arti e Mestieri si formano non solo figure legate a questa linea ma intelligenze e mani operose per la meccatronica, tecnici del CAD, futuri lavoratori del web, nel marketing e parrucchieri,
“Con quasi cento anni di storia, 300 dipendenti circa e 19 milioni di fatturato 2015, siamo una realtà economica e sociale importante” dice la responsabile delle risorse umane e comunicazione Alessia Bondone che ci illustra la formazione per il lavoro come pluralità di pratiche e motore di sviluppo che dal prossimo anno sperimenterà anche il neonato “sistema duale”.

In realtà la preoccupazione di Casa di Carità è da sempre la medesima: “dare un futuro ai giovani affinchè possano lavorare e costruirsi una famiglia.” La centralità del messaggio cristiano permane in questa grande struttura e un crocifisso realizzato dagli allievi compare in officina.

di Efrem Bovo

Check Also

20160608_120203

Bulgari, Cartier, Regione Piemonte, Lyons, Rotary, fanno il tifo per i giovani futuri gioiellieri di Valenza

Chiuso oggi, 8 giugno, con applausi a scena aperta l’anno formativo 2015-2016 di ForAl – …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *