Breaking News
img1
Home / Cover Articles / Galdus forma e trova lavoro

Galdus forma e trova lavoro

Montrone: spalancati alla realtà con digital e social

E’ il più grande centro di formazione professionale della Lombardia. E con i suoi 18mila metri quadrati, quattro sedi, oltre 1200 studenti Galdus ha presentato il suo Bilancio Sociale 2015 ieri nell’aula magna di via Pompeo Leoni e con una lezione del prof. Andrea Albanese, l’ideatore del Social Media Marketing Day.
Tanti adulti impegnati nell’opera educativa iniziata nel 1990 che seguono “la bacchetta” del M.o Montrone, direttore d’orchestra e presidente della Scuola Professionale regionale vivace e sempre propositiva di percorsi al passo con i tempi, come illustrati nel “libro aziendale” intitolato “l’intelligenza del fare”.

Abbiamo incontrato Diego Montrone e la consigliera Rossana Fodri dedicata alla Comunicazione che in due battute ci hanno spalancato alla loro realtà.
“Investire in Galdus fa bene al business dell’impresa e alla vita dei giovani.” dice Montrone “ poi possiamo dire che nei nostri corsi la novità è data dal digital e dal social sempre più utili in qualunque lavoro. Saranno approfonditi da tutti i nostri ragazzi.”
Forti i tipi di Galdus. Spalancati alla realtà. “ Nel fare, nel lavoro c’è tanta cultura che piace alle imprese” dice Fodri che sottolinea la straordinarietà del sistema duale.

E i numeri danno ragione al gruppo: 1189 giovani della formazione professionale; 4000 studenti italiani coinvolti nel concorso letterario Galdus, 1950 imprese amiche; 1537 inserimenti stabili nel mondo del lavoro.
Il valore della produzione Galdus è passato dai 6,8 milioni di euro nel 2011 agli 8,8 nel 2015.
Che dire ! ? ! In tempi di crisi c’è veramente chi ha saputo generare opportunità di crescita per se e per i ragazzi nativi-digitali anche vicino ai fornelli, frigoriferi o scalpelli.
In generale ogni anno circa il 70% dei qualificati da questa scuola si inserisce nel mondo del lavoro o prosegue gli studi.

di Efrem Bovo

Check Also

img-ok

Con orgoglio i torinesi tornano al Salone dell’Automobile in città. Casa di Carità con un piede nelle novità.

Il lungo Po accoglie, in una continuità d’amore, le vetture che fanno tendenza MODEL 5 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *